L'armonia che ci unisce

al limite del bosco,
la timidezza in carne
ed ossa
si diffonde nella stanza

apparenza... perché
fievoli espressioni che
dipingono l’attesa
son sembianza
percettibile

delle gocciole di pioggia
si tramutano sui vetri
in cadenze e
melodia...
             così nitida e vicina
             da poterla accarezzare

e temere che il sorriso,
un concerto d’emozioni,
si dissolva nelle
ceneri

e negli alberi che sfumano
i pensieri color miele...
li conducono al cospetto
della forza delle mani

l’indomani, in questo viaggio
non saremo più
gli stessi